Il Monte Forato da Fornovolasco

Il Monte Forato, sulle Alpi Apuane, facilmente individuabile da lontano proprio per il foro che lo contraddistingue era una meta a cui, la Manu ed io, eravamo giunti da vari sentieri ma mai da Fornovolasco, e ormai da qualche anno non avevamo percorso la breve ferrata che lo incorona, così quando Massimiliano ci ha proposto un anello partendo da questo borgo della Garfagnana siamo stati subito entusiasti.


 

Chi volesse ripetere lo stesso percorso qui di seguito trova :

- una mappa topografica,

- una versione della stessa in 3d,

- il profilo altimetrico,

- la traccia gps.

 

 

Domenica 19 Aprile 2015 : giunti a Fornovolasco (quota 500 m), borgo della Garfagnana in provincia di Lucca che quest'anno ha ospitato partenza ed arrivo della Skyrace delle Apuane restiamo ben impressionati dalla cura delle case e delle strade, dai cartelli del Parco delle Alpi Apuane, le indicazioni di alcuni B&B e di un parco avventura, si capisce che si sta cercando di sfruttare le risorse naturali senza stravolgere l'ambiente.


Sono le otto quando, Massimiliano, Cristina, la Manu ed io attraversiamo il ponte sul fiume Turrite di Careggine ed iniziamo a percorrere il sentiero CAI 6 verso la Foce di Petrosciana, direzione sud, su una bella strada selciata che fiancheggia il torrente.
Dopo circa 30' giungiamo all'imboccatura della "Tana che urla", una delle numerose grotte di questa zona delle Apuane, ci soffermiamo qualche minuto per dare un'occhiata e leggere il cartello esplicativo, quindi proseguiamo per circa 50 metri dove troviamo l'incrocio sulla nostra destra con il sentiero CAI 12 ma proseguiamo sul CAI 6 sempre lungo il torrente ed incontrando qualche vecchio mulino, man mano che camminiamo il sentiero prende pendenza finché alle 09,50 arriviamo alla Foce di Petrosciana a quota 950 m. Da Fornovolasco a Foce di Petrosciana


ferrata monte forato

 

Una breve sosta per ammirare il panorama sulla Versilia, mangiare qualcosa, indossare casco, imbraco e altro materiale da ferrata ed iniziamo a percorrere il sentiero 12bis con un primo tratto con cavetto e che con circa qualche centinaio di metri ci porta all'attacco della ferrata : un torrione verticale. Il breve tratto attrezzato si sviluppa sulla cresta della montagna con pochissimo dislivello con alcuni passaggi da non sottovalutare e ci conduce in prossimità del "foro" a cui giungiamo in discesa con un sentiero in cui dobbiamo prestare ben attenzione soprattutto per le foglie che rendono scivoloso il percorso.  
Una breve sosta di fronte all'arco (in effetti Il Monte Forato è composto da due vette, la sud h. 1223 metri e la nord h. 1209 metri  collegate da un arco di 32 metri ed alto 26) ammirando il panorama della Versilia, intanto Massimiliano ci racconta che non di rado qualcuno cala due corde dall'alto ed in tale arco fa l'altalena , poi riprendiamo il sentiero CAI 110 in direzione nord lungo la cresta che, prima in discesa poi in salita, ci conduce alla Foce di Valli, incontrando i resti di alcune postazioni tedesche della seconda guerra mondiale.

 

 

 


Pania della Croce versante sud


Mentre percorriamo la cresta lo sguardo precede il passo verso il versante sud della Pania della Croce , da dove molte volte mi ero ripromesso di percorrere il sentiero che stiamo facendo adesso ! Ferrata del Monte Forato


Sono le 13,00 quando arriviamo a Foce di Valli (quota 1.253 m.), il momento giusto per il pranzo, Massimiliano è organizzatissimo : baccelli, salame e fiaschetto di vino !  sulle montagne attorno ci sono ancora tracce di neve ma qui al sole la temperatura è ottima ci rilassiamo un poco e poi si riparte verso Fornovolasco, in discesa direzione est sul sentiero CAI 130, inizialmente in parte nascosto nel paleo e dalle foglie dell'inverno appena trascorso, poi diviene più marcato.
Percorriamo circa 800 ed incontriamo il bivio con il sentiero CAI 131, noi proseguiamo verso est sul 132.  Ogni tanto incontriamo qualche rudere segno di antiche attività ormai cessate almeno sotto la forma di vero e proprio lavoro come la raccolta e la lavorazione delle castagne. Dalla Foce di Valli percorriamo circa 3,5 km ed incontriamo il sentiero CAI 6 percorso al mattino, ancora poca centinaia di metri e dopo le 16,00 siamo di nuovo nella piazzetta del paese. Dalla Foce di Valli a Fornovolasco

 

Note : la ferrata del Monte Forato, seppur breve, non è banale, alcuni passaggi richiedono una certa esperienza tecnica; il tratto che dal Forato giunge alla Foce di Valli è in alcuni tratti un po' esposto ed anche il dislivello totale richiede un certo allenamento per cui consiglio l'escursione a persone esperte, infine per apprezzare in pieno l'ambiente il periodo migliore è in Aprile/Maggio.

Home